Home> Area eGov> Il SIAN> Best practice> Catasto delle aree percorse dal fuoco
    
    

Catasto delle aree percorse dal fuoco


 

Nel mese di agosto 2007, data l'assoluta gravità della situazione sugli incendi e l'eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa del propagarsi degli incendi su tutto il territorio nazionale, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha varato un provvedimento normativo a carattere d'urgenza coinvolgendo tutte le strutture operative nazionali del Servizio nazionale di protezione civile ed individuando nella persona del Capo del Dipartimento il soggetto responsabile per l'adozione di ogni indispensabile provvedimento per assicurare la tutela delle popolazioni interessate.

Con riferimento alle esigenze di natura tecnica, organizzativa ed informatica il Corpo Forestale dello Stato  ha avviato specifiche attività di supporto alle Amministrazione preposte per la consegna delle rilevazioni effettuate dal Corpo Forestale dello Stato e per la fornitura di servizi nel Sistema Informativo della Montagna (realizzato in ambito SIAN).

L'obiettivo è stato quello di mettere a disposizione del Commissario delegato, dei Soggetti attuatori (regioni, Prefetti) e dei Comuni interessati, specifici  prodotti (le stampe) e servizi (software e assistenza) di supporto alla istituzione del catasto delle aree boscate percorse dal fuoco.

Le iniziative sono state indirizzate a:

  • predisporre prodotti cartacei (cartografia) da inviare ai comuni interessati dagli incendi nel periodo 2004-2007;
  • realizzare specifici servizi software per la consultazione, via rete internet, delle aree incendiate sovrapposte alla cartografia catastale;
  • assicurare servizi di assistenza e supporto nella fruizione di prodotti e servizi rilasciati;
  • supportare l'Amministrazione nel processo organizzativo di attuazione della normativa adottata.

A partire dai perimetri degli incendi messi a disposizione dal Corpo forestale dello Stato e registrati in termini di precisione della componente geometrica nella banca dati del SIM è stata effettuata l'estrazione ed individuazione delle particelle catastali afferenti all'area incendiata a partire dalla base dati catastale presente nel SIAN.

Infatti nella banca dati SIAN è presente la cartografia catastale relativa all'intero territorio nazionale messa a disposizione dall'Agenzia del Territorio (che nelle zone non interessate da controlli agricoli comunitari può non essere aggiornata alla attualità).

L'individuazione delle particelle catastali interessate dagli incendi è stata successivamente effettuata attraverso la sovrapposizione dello strato vettoriale "Rilevamento Aree Percorse da incendio" con i corrispondenti fogli catastali raster o vettoriali.

Le attività per la determinazione della lista delle particelle si è differenziata a seconda del formato della banca dati catastale nella provincia interessata:

 

  • se la cartografia è interamente digitalizzata in formato vettoriale il sistema ha determinato in automatico le particelle che ricadono all'interno del perimetro dell'incendio attraverso un'intersezione tra gli stati tematici RAPF e CATASTO;
  • laddove la cartografia catastale è in formato raster ovvero è presente la mappa catastale digitalizzata con indicazione del centro della particella (centroide) è stato necessario effettuare un'operazione di fotointerpretazione per determinare le particelle interessate dall'incendio (la particella potrebbe essere percorsa dall'incendio ma il suo centro è fuori dal perimetro).

Focus On

SIN sta istituendo il proprio albo fornitori che sarà utilizzato per l'espletamento, nei casi ed alle condizioni prescritti dalla normativa vigente in materia, delle procedure di acquisizione di beni e/o servizi tesi a soddisfare le esigenze organizzative e di funzionamento della stessa SIN Spa.

Albo Fornitori



Copyright 2008 SIN S.r.l. - Via Palestro, 32 - 00185 Roma
Note Legali |Mappa del sito | Accessibilità


Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0